trigger, Diagnosi E Trattamento

Tra le malattie che colpiscono di sovente il gatto vi è la presenza fastidiosa della congiuntivite , che produce gonfiore, palpebre socchiuse, arrossamenti, dolore, presenza di pus e muco. Gli occhi del gatto possono subire l'azione negativa delle blefariti, del calazio e della cheratite. Il calazio colpisce una ghiandola presente nell'occhio, provocando lacrimazione e forte arrossamento. Anche il glaucoma può danneggiare l' occhio felino , producendo un aumento della pressione oculare, una spinta verso l'esterno dalla pupilla e forte lacrimazione. Infine il gatto può essere colpito da malattie molto più aggressive come la uveite, associata a patologie serie come leucemia felina, peritonite infettiva, toxoplasmosi e rinotracheite.

I sintomi comuni sono un restringimento della pupilla, occhio meno tonico, opaco e torbido, con presenza di pus ed edema della cornea. L'occhio pigro, noto anche come l'ambliopia, è una malattia infantile malattie occhio in cui la vista del bambino non si sviluppa correttamente. Un bambino è in grado di vedere sin dalla nascita e la sua vista continua a svilupparsi fino a circa sette/otto anni di età.

La visita del bambino non differisce molto da quella che generalmente è effettuata nell'adulto anche se esistono problematiche d'interpretazione legate all'età del paziente. L'errata focalizzazione delle immagini dipende perlopiù da una eccessiva lunghezza del bulbo oculare. La sua precoce correzione sicuramente favorisce il trattamento, evitando l'instaurarsi dell'ambliopia (occhio pigro). E' dovuta a un'insufficienza del muscolo che alza palpebra superiore, il muscolo elevatore. Esistono forme congenite, forme acquisite, publish-traumatiche, e può essere il sintomo di malattie neuromuscolari importanti (miastenia).

Per esempio, se il bambino è affetto da anisometropia (visione disuguale), la vista in uno dei due occhi funziona in modo corretto e diventa la principale fonte di visione, mentre, l'occhio che non viene utilizzato può diventare pigro. Per un bambino che non ha subito particolari problemi alla nascita e con un iter di gravidanza materna nella norma, è consigliata ad un anno d'età. L'importanza di story visita è motivata dalla ricerca di eventuali anomalie anatomiche alterazione della motilità oculare e della trasparenza dei mezzi diottrici (cornea e cristallino) che, se riconosciuti in tempo e trattati adeguatamente, non creano deficit gravi nel futuro oftalmologico del bambino.

Dopo quest'età, non ci sono ulteriori sviluppi, fino a quando la vista peggiora con l'aumento dell'età dopo lesioni agli occhi a causa di malattie. Un bambino affetto da occhio pigro non riceve le immagini in modo nitido attraverso uno dei suoi occhi e, quindi, queste immagini non sono inviate correttamente al suo cervello. Di solito si verifica quando un bambino ha grandi errori rifrattivi non corretti. Questa malattia si verifica quando un occhio entrambi gli occhi impediscono di vedere, diventando pigri. La terapia della visione è usata per aiutare lo sviluppo della vista del bambino.