GERMANIA: "EUROPA IN GRADO DI GESTIRE LA CRISI". Elogi sono arrivati anche dalla Cina che chiede per all decise misure per la salvaguardia della


GERMANIA: "EUROPA IN GRADO DI GESTIRE LA CRISI". Elogi sono arrivati anche dalla Cina che chiede per all decise misure per la salvaguardia della stabilit a lungo termine della regione Per la Germania non ci sono dubbi: dimostra che in grado di gestire la crisi Ma proprio da Berlino arriva un impulso a fare passi in avanti. MERKEL: "SI ALLA TOBIN TAX".

Bangui (Agenzia Fides) "Le proteste di studenti e professori per il pagamento di borse di celine borse studio e stipendi sono cicliche, avvengono ogni due o tre mesi" dicono all'Agenzia Fides fonti della Chiesa locale a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, teatro di scontri, ieri, 4 marzo, tra studenti e forze dell'ordine. "Rispetto alle altre manifestazioni, quella di ieri è stata maggiormente violenta. Gli studenti hanno lanciato sassi e la polizia ha risposto con lacrimogeni.

DDL PORTABORSE Il portaborse: si sono borse celine prezzi dedicati anche dei film a una figura, che certo borse celine italia con esagerazione, è sempre stata identificata in Italia come uno dei mali della politica. Di fatto, il portaborse, una sorta di segretario del deputato o del senatore, era nell'immaginario comune una sorta di raccomandato, spesso un familiare, stipendiato con i soldi pubblici per svolgere attività irrisorie, come appunto quella di portare "la borsa" dell'onorevole. Arrivano adesso ben due ddl di matrice bipartisan che vogliono risolvere una volta per tutte questa situazione che tanto ha contribuito negli occhi degli italiani alla cosiddetta mala politica.

Favorevolmente le decise azioni prese negli Stati Uniti e in Europa afferma il G7 nel comunicato diffuso dopo la riunione e poco prima dell della Borsa di Tokyo. Accogliamo favorevolmente le dichiarazioni in questo senso di Francia e Germania. E accogliamo favorevolmente le dichiarazioni del consiglio direttivo della Bce.

Atene e Milano le piazze peggiori Nello specifico, a parte Atene che ha pagato oltre il 10%, la peggiore è stata proprio Milano che ha perso quasi il 6%, seguita da Parigi ( 5,3%), Amsterdam ( 5,2%) e Web-site Madrid ( 5%). Non se la sono cavata molto meglio Francoforte ( 4,7%) e Londra ( 4,6%) mentre Zurigo ha provato a contenere le perdite con un calo finale del 3,7%. Dopo un avvio drammatico, Wall street è invece riuscita a portarsi vicina alla parità grazie anche alla scommessa che di fronte a una simile tempesta estiva la Federal reserve possa ritardare l'innalzamento dei tassi del dollaro.