agenzie Di Moda Serie


I sottoscritti Dirigenti scolastici esprimono alla collega Annamaria Addabbo la piena solidarietà e il più sincero sostegno alla sua volontà di lottare perché il diritto alla studio della grandissima parte dei suoi studenti non sia calpestato da una minoranza che, da giorni, si è impadronita del Liceo di Porta Romana impedendo l'accesso all'edificio scolastico. La Gilda, ad esempio, invita i docenti a non accettare la nomina a coordinatore di classe, dipartimento, coordinamento per materia, responsabile di laboratorio, l´incarico di responsabile di plesso, la nomina a workers della dirigenza e quella di collaboratori del dirigente, oltre che a ostacolare l'elezione del comitato di valutazione degli insegnanti.

Che nei confronti di coloro che violassero tali disposizioni è prevista, secondo le norme vigenti in materia di pubblici esami, la esclusione da tutte le show di esame.” Si aggiunge che nel corso dello svolgimento delle prove scritte dovrà essere disattivato il collegamento alla rete Web di tutti gli altri computer presenti all'interno delle sedi scolastiche interessate dalle show scritte.

Purtroppo in Italia non ci sono vere scuole di cucito, l'unica opportunità sarebbe quella di andare a bottega, proprio come si faceva una volta. L'articolo prende spunto dall'occupazione in corso al Liceo artistico di Porta Romana a Firenze (già Istituto d'Arte). Chi li conosce profondamente scuole di moda sa, senza tuttavia poterlo naturalmente dimostrare, per dirla con Pasolini, che entrambi si sarebbero fortemente indignati per quanto da decenni sta accadendo nelle scuole di certe aree del nostro paese sottoposte al rito delle occupazioni contrabbandate come forme di protesta.

Si sente spesso ripetere che la bocciatura è sempre un fallimento della scuola”, con il duplice risultato di colpevolizzare gli insegnanti e di azzerare la responsabilità del discente. Occorre certamente una piena responsabilizzazione di dirigenti e insegnanti, il che significa anche una seria attività di indirizzo e soprattutto di controllo, tanto dell'operato degli insegnanti da parte dei dirigenti che di quello dei dirigenti da parte del Ministero e dei suoi organi periferici. Aperto 1 e 2 novembre dalle ore 10.00 alle 18.00. Dal lunedì al venerdì solo per le scuole su prenotazione.

Nella mia esperienza la maggior parte dei dirigenti scolastici preferisce far finta di nulla si limita a provvedimenti molto blandi di fronte a inadempienze scorrettezze anche gravi di qualche docente, anche se è vero che gli strumenti a disposizione sono inadeguati. L'concept di dare più risorse alle scuole che bocciano meno è ovviamente una sciocchezza e sospetto che non sia una sciocchezza in buona fede, dato che, come Lei giustamente osserva, sarebbe un incentivo per incrementare le finte promozioni, che già oggi non sono poche. Aperto solo la domenica dalle ore 10.00 alle 18.00. Dal lunedì al venerdì solo per le scuole su prenotazione.