Conviene investire in oro?

Durante periodi di incertezza economica e finanziaria come quelli che stiamo vivendo coloro che hanno un patrimonio da salvaguardare si chiedono se investire in oro possa essere una via percorribile per mettere al sicuro i propri risparmi e proteggere la propria ricchezza.

L’oro, da millenni è stato lo strumento che ha permesso a chiunque di proteggersi da questi momenti di incertezza sul futuro economico e finanziario di un Paese. L’oro ha sempre conservato il suo potere d’acquisto superando indenne speculazioni, crisi economiche, finanziarie, guerre e qualsiasi periodo buio della storia.
Chiunque abbia investito in oro è riuscito a navigare i momenti più difficili della storia che ciclicamente si ripetono soprattutto nel sistema capitalistico di cui facciamo parte. L’oro ha sempre difeso il patrimonio da un’elevata inflazione, dalle deflazioni, dalle crisi valutarie e lo ha fatto in maniera molto più efficace di qualsiasi altra valuta o strumento di investimento.

In momenti storici particolarmente incerti il patrimonio si trasferisce da un soggetto fisico o giuridico a un altro dato che la ricchezza non sparisce ma passa da un soggetto all’altro. La rapidità con cui queste crisi valutarie, finanziarie o economiche si sviluppano non permettono di mettersi al riparo all’ultimo momento: spesso è già troppo tardi e per questo è importante pensare ad investire in oro prima che la situazione peggiori e si crei il panico.

Per fortuna ci sono molti modi per mettere al riparo i propri risparmi investendo in oro.
L’investimento in oro può essere effettuato in oro fisico o in oro finanziario. L’oro fisico è composto da monete d’oro da investimento o di borsa quali sterlina oro e marengo oro, dai lingotti d’oro o semplicementi da gioielleria, le cui quotazioni sono salite di circa tre volte negli ultimi 10 anni.

L’oro finanziario non ha ancora affrontato una crisi vera essendo questi strumenti piuttosto nuovi (ETF oro, ETC oro, opzioni) e non prevodono la proprietà dell’oro, mentre l’oro fisico ha sempre fatto il suo dovere in maniera egregia: investire in oro non fa arricchire in modo diretto poiché mantiene nel tempo il potere d’acquisto, ma potrebbe far arricchire in modo indiretto in relazione agli altri soggetti se si conserva oro in maggiore quantità rispetto agli altri.

Inoltre cogliendo le giuste occasioni sarà poi possibile acquistare beni immobili o altri beni di investimento il cui prezzo può crollare (in valuta nazionale) in un periodo di crisi o crollo finanziario.

Se si desidera investire in oro fisico esistono in Italia dei venditori specializzati nel commercio in oro che devono sottostare a particolare requisiti della Banca d’Italia. Essa aggiorna continuamente un elenco operatori professionisti in oro nel quale circa 520 professionisti in tutta Italia sono obbligati a seguire requisiti stabiliti dall’organo di vigilanza per operare in questo settore dove l’affidabilità è molto importante.

Per questo è bene riflettere sulle condizioni attuali della nostra economia e sulle possibilità di mettere al sicuro i propri risparmi e superare indenni i periodi incerti che stiamo vivendo.

marengo oro